Noh music and dance at the London Contemporary Music Festival 29 May 2014

Udaka Tatsushige
Udaka Tatsushige

“The Japanese Extreme” is the headline of the third night (29 May) of the London Contemporary Music Festival 2014 at Britannia House, Spitalfields, London. The organisers have put together an impressive and bold line-up that crosses genre boundaries: Karlheinz Stockhausen’s Himmels Tür, (a percussion piece of Japanese inspiration) the Japanese noise act Pain Jerkand…… NOH THEATRE.

Udaka Tatsushige and Udaka Norishige, sons of my teacher Udaka Michishige, along with four hayashi musicians from Kyoto and Osaka will perform the ibayashi (solo music and choir) of Shakkyō (The Stone Bridge), and the maibayashi (dance and music excerpts) of Hagoromo (The Celestial Robe) and Funa-Benkei (Benkei and the Boat). I will sing in the ji-utai chorus.

The repertoire we are going to perform is classic, and will be put on stage according to the Noh conventions. It is rather unusual for Noh to be performed along with other acts, all the more so in the context of a contemporary music festival, and we are very excited and honoured to participate to the LCMF this year. If you are in/around London don’t miss the chance to attend this unique event!

Visit the LCMF website for the full programme and ticket reservation.

24/10 ‘MANABU’: giornata di studio per ricercatori italiani in Giappone

This post is about a research seminar that I have organised in Kyoto, coming up in a few days. This is probably my first post in Italian, so I just wanted to warn my readers. I will report about the event (in English) towards the end of the month so stay tuned ^^

La tradizione oggi: uno sguardo interdisciplinare sul teatro giapponese

Seminario della serie ‘MANABU’, Giornate di studio dei dottorandi, borsisti e ricercatori italiani in Giappone

La giornata riunisce quattro ricercatori con formazione e interessi diversi (antropologia, studi giapponesi, studi teatrali, regia), e si propone di investigare la relazione fra tradizione e modernità nel teatro giapponese da un ampio spettro di prospettive (letterarie, critiche e pratiche). Gli interventi spazieranno dall’adattamento Nō dei manga al rapporto fra corpo e tecnologia, dall’insegnamento in ambito interculturale alla storiografia del teatro. A una presentazione del ricco panorama della ricerca sul teatro giapponese oggi, seguirà una discussione nella quale i partecipanti confronteranno teorie ed esperienze, incoraggiando un produttivo scambio di approcci che possa gettare le basi per ulteriori iniziative in futuro.

Il seminario si terrà il giorno 24 Ottobre 2012 presso la sede della Scuola Italiana di Studi sull’Asia Orientale (ISEAS) a Kyoto 4, Yoshida Ushinomiya-chō, Sakyō-ku

PROGRAMMA:

11:00-11:10 Introduzione
11:10-11:30 Matteo Casari (Università di Bologna) Il Nō e il Manga, un primo sguardo
11:30-11:50 Katja Centonze (Universität Trier) L’Erma Bifronte: Eclettismo nelle arti performative del Giappone che guarda alla tradizione e alla contemporaneità
11:50-12:10 Monique Arnaud (Università IUAV di Venezia) La regia come dimensione nascosta
12:10-12:30 Diego Pellecchia (Scuola Italiana di Studi sull’Asia Orientale) I confini della tradizione: Educazione al teatro giapponese oggi

Per informazioni:
ISEAS Scuola Italiana di Studi sull’Asia Orientale (ISEAS)
Tel 075-751-8132
Fax 075-751-8221
E-mail iseas@iseas-kyoto.org